Strategie per Landing Page di Successo per il Digital Adv

28/11/18 12.45 / pubblicato in Web Marketing da Alessandro Ferrari

Strategie per Landing Page di Successo per il Digital Adv

Ti hanno detto che le landing page sono pagine fondamentali per il tuo marketing digitale. Sapresti dire perché? Sono talmente importanti che dovresti utilizzarle convogliando lì gran parte del traffico. La landing page, letteralmente “pagina di atterraggio”, è una pagina web con un form su cui l'utente arriva da campagna a pagamento o direttamente dal sito web. Questa pagina consente di chiedere informazioni al visitatore sconosciuto che viene convertito in lead, cioè un contatto in profilato per la tua impresa. Con alcune mosse avrai la possibilità di indirizzare il tuo possibile acquirente a compiere le azioni che vuoi tu, all'interno delle tue pagine. Ecco perché dovresti sapere come creare una landing page di successo in pochi minuti.

Design orientato alla conversione

Come accennato sopra, puoi distinguere la landing page da una pagina web normale dalla presenza del form e dall'assenza del menu di navigazione. Puoi apportare piccoli accorgimenti che riducano al minimo le distrazioni e portino l’utente a distoglierlo dal contenuto. Puoi ad esempio rimuovere il menù principale, alcuni pulsanti, i banner e i link, a meno che alcuni di questi non indirizzino il buyer persona a contenuti ancor più interessanti e pertinenti. Fai in modo che il tuo acquirente si concentri sul contenuto e compili il form.

IMPORTANTE
Quando associ una landing page ad una campagna pubblicitaria su Google ADS devi assicurarti che parte delle parole chiave che hai utilizzato per attivare l'annuncio pubblicitario, siano riportate anche all'interno della Landing Page. Questo aspetto è molto importante per riuscire ad ottenere un buon punteggio di qualità su Google ADS. 

Ricorda che l'offerta da te proposta deve essere talmente allettante da indurre l'utente a lasciare i suoi dati o effettuare un'acquisto. Il menu di navigazione viene rimosso perché l'attenzione deve essere sulla tua pagina e devi evitare si perda nel compiere altre azioni.

Offri un'esperienza facile all'utente.

L’esperienza dell’utente nel campo della landing page è importantissima: se non trova quello che cercava, hai perso un possibile lead o cliente.  Per ottimizzare l’esperienza del tuo utente, pensa per prima cosa a te stesso e a quali informazioni vorresti prima di procedere con il lasciare determinate informazioni o prima di compiere un'acquisto. Crea, a questo punto, un contenuto accattivante, ricco di informazioni utili.

Invita all'azione.

Con il contenuto della landing page puoi persuadere l’utente a compiere una determinata azione, come compilare un form. Sia che tu offra un contenuto di valore o una demo gratuita, devi assicurarti che il contenuto risponda alle esigenze dell’acquirente e spingerlo a compiere l’azione desiderata. 

Crea varianti e analizza i risultati.

Ci sono tante strategie per ottimizzare le tue landing page, ma una di queste è molto utile, si tratta del test A/B.

I test A/B hanno l’obiettivo di individuare i cambiamenti delle pagine web, che aumentano il risultato di conversione. Si tratta di creare due varianti della stessa pagina, che si differenziano per un dettaglio: testo, titolo, immagini oppure keyword e monitorare quale delle due converte il maggior numero di visitatori in contatti. Ci sono diversi tool per eseguire questi test mentre HubSpot è tra i pochi software ad integrare questa funzione. 

Una volta trovata la versione più performante puoi bloccare la "perdente" e investire un budget Adv sapendo di aver già ottimizzato la tua landing page.

Apporta miglioramenti continui.

L’utilizzo di landing page ti consente di monitorare in maniera efficace il traffico. I dati ti mostreranno ciò che funziona o meno.

Se invece hai problemi con l’indice di conversione, ossia il numero di visitatori che hanno compilato per esempio il form, poniti queste domande: “Sto forse chiedendo troppe informazioni all'utente?”, oppure "il contenuto è inadatto al mio buyer persona"? 

Se la risposta è sì, continua a migliorare la tua landing page: per esempio prova a ridurre la quantità di campi richiesta all'interno del form. Infine, se sul tuo sito il buyer persona passa poco tempo, vuol dire che è necessario rivedere il contenuto, poiché non risponde a ciò che sta cercando il tuo possibile cliente.

Hai capito, quanto è importante la cura delle landing page? Per iniziare subito, scarica gratis la guida qui sotto!

scarica la guida per creare una pagina di vendita persuasiva online

Potrebbero interessarti anche:

Studi Professionali e Marketing Online: 4 strumenti da utilizzare.

“Essere online” non significa seguire la massa “tutti sono online e devo farlo anch’io”, significa ampliare la possibilità di essere notati dai potenziali clienti, soprattutto online dove gli utenti passano la maggior parte del loro tempo. Siamo costantemente collegati in rete quindi la tua presenza online non è tanto questione di “mode” è una vera e propria esigenza, ecco perché in questo articolo ti svelo i 4 strumenti che devi assolutamente utilizzare.

Leggi l'articolo completo

Facebook per le aziende: chi si salverà?

In Italia sono 34 milioni gli utenti attivi che ogni mese si collegano a Facebook, una piattaforma che dal 2008 ha incrementato anno dopo anno il numero di iscritti ma che oggi sta cercando di ritornare al passato privilegiando la presenza degli utenti più che quella delle aziende. Come salvare le nostre pagine Facebook dalla solitudine?

Leggi l'articolo completo

Chi sono.

Alessandro Ferrari, Imprenditore, Autore e Formatore

Iscriviti al blog.

Seguimi su:  |   |