Ristorazione: 3 Consigli per Guadagnare con il tuo Locale

Ristorazione: 3 Consigli per Guadagnare con il tuo Locale

Il panorama della ristorazione ha conosciuto diversi cambiamenti nel corso degli ultimi anni, ormai è chiaro a tutti.Da un lato i ristoratori si trovano ad affrontare una concorrenza sempre più spietata nella cosiddetta “guerra dei prezzi”, dall’altro i clienti sono sempre più attenti, informati ed esigenti.

Se davvero avete intenzione di sviluppare un business di successo, incrementando il fatturato della vostra attività, doveteimparare a comunicare in modo efficace e fare la differenza. Acquisire nuove competenze di marketing richiede un impegno reale e costante, oltre al desiderio di sperimentare formule innovative.

Il mio obiettivo, attraverso questo articolo, è quello di indirizzare le vostre scelte verso un percorso di crescita più oculato e consapevole, che non lasci spazio all’improvvisazione, spesso sinonimo di impreparazione e incertezza.

Scoprite insieme a me “3 possibili azioni” per guadagnare di più con il vostro locale! 🙂

1. Il Telefono come Strumento di Vendita nella Ristorazione

Il telefono è uno mezzo ritenuto scomodo da molti ristoratori. Squilla nei momenti meno opportuni, rubando spazio al servizio o alla preparazione della sala.

Dal mio punto di vista, invece, dovrebbe essere rivalutato come potente strumento per ottenere nuovi clienti. Chi vi chiama ha fatto con buona probabilità delle ricerche online sul vostro locale, spendendo tempo e denaro per mettersi in contatto con voi. Vi sembra un dettaglio da sottovalutare?

Vi consiglio di fare in modo che questi anonimi utenti si trasformino in visitatori o ancor meglio in prenotazioni. 

Vorreste conoscere alcune valide mosse per conquistare nuovi clienti al telefono? Bene, allora non vi lascio con il fiato sospeso! 

  1. Dedicare tempo all’interlocutore: quando ricevete una telefonata non fatevi distrarre da altri impegni in sala, ma dedicatevi solo alla conversazione con il vostro interlocutore. È un momento fondamentale per raccogliere dati interessanti e creare un primo feeling.
  2. Indagare con Qualche Domanda: durante la conversazione, nel momento più consono e di maggior attenzione, chiedete al contatto come ha conosciuto il vostro locale. Si tratta di un’informazione estremamente importante ai fini della pianificazione pubblicitaria.
  3. Essere Sinceri: dovete esprimervi con chiarezza e rispondere onestamente a tutte le domande dei vostri potenziali clienti. Se non avete un tavolo disponibile per quella serata fatelo presente senza timore. Se la cucina non può soddisfare determinate richieste non nascondetelo. Rinviare eventuali problemi non serve a nulla, poiché le obiezioni in presenza potrebbero mettervi a dura prova.
  4. Essere Empatici: dovete essere in grado di entrare in sintonia con i vostri interlocutori, mettendovi nei loro panni e cercando di soddisfare al meglio le loro richieste. Solo così riuscirete a costruire un rapporto di fiducia e collaborazione.
  5. Essere Pazienti: quando un vostro cliente vi chiama, cercate di non velocizzare i tempi della conversazione. Non sbuffate e non fatevi prendere dalla fretta, altrimenti potrebbe sentirsi trascurato.
  6. Stuzzicare l’Interesse dei Clienti: cercate di suscitare curiosità nei vostri interlocutori, svelando loro solo alcune particolarità dei piatti in menù o le peculiarità del vostro servizio in sala. Se riuscirete a stuzzicarli adeguatamente, presto varcheranno la soglia del vostro ristorante.
  7. Memorizzare Nome e Numero: prima di chiudere la conversazione ricordatevi di inserire nel vostro data base il nome, il cognome e il numero di telefono del potenziale cliente. Fare Lead Generation è fondamentale in ogni business che si rispetti.

2. Differenziarsi con Prodotti Tipici Locali

Ormai leggiamo su qualsiasi cartellone pubblicitario dichiarazioni quali “cucina tipica” o “utilizzo di prodotti locali”, ma spesso tutto si riconduce alla preparazione dei soliti piatti di vaga origine regionale. I clienti vogliono “toccare con mano” la territorialità dei prodotti, lasciando alla degustazione il verdetto finale.

Quindi, come bisogna agire per differenziarsi realmente attraverso prodotti tipici locali?

Se volete incrementare il vostro fatturato puntando su questo aspetto, non vi basterà certamente indicare sul materiale promozionale la dicitura di ristorante tipico. Serve molto di più!

Vi suggerisco, anzitutto, di adottare la seguente Tecnica di Marketing: presentate ogni giorno i piatti come se fossero una novità, specificando la freschezza degli ingredienti. Potreste esporre al cliente le vostre primizie su un vassoio per essere ancora più credibili. Del resto, anche l’occhio vuole la sua parte.

Un prodotto tipico, magari biologico e a filiera corta, sicuramente costa di più rispetto ai comuni prodotti del supermercato.Imparate a raccontate la storia delle vostre materie prime, le tradizioni legate ad esse e come le lavorate in cucina. Lo Storytelling funziona molto bene anche nel mondo della ristorazione.

Al momento della consegna del menù, inoltre, potreste lasciare sul tavolo un depliant con la descrizione dell’allevamento locale in cui acquistate carne e formaggi o l’azienda agricola in cui acquistate verdure di stagione e vino di produzione artigianale.

Tutto chiaro? Non mi sembra particolarmente difficile applicare questi semplici accorgimenti, basta solo un po’ di serietà e di impegno.

Ah, dimenticavo! Gli ingredienti devono essere effettivamente freschi e genuini. 🙂

3. Il Business del Banqueting 

I vostri guadagni sono diminuiti? Beh, potreste pensare di affidarvi all’attività di banqueting! Gli eventi e le cerimonie si prestano particolarmente bene a questo tipo di servizio. I banchetti, infatti, sono da sempre apprezzati per il loro piacevole impatto visivo e per l’abbondanza di cibo offerto agli ospiti.

Molti titolari di ristoranti blasonati si sono dedicati a questo tipo di business innovativo, ottenendo risultati più che soddisfacenti.

Ma attenzione, non è tutto così semplice come sembra, poiché l’organizzazione di un banqueting richiede molta professionalità. Dalla scelta della location all’allestimento dei tavoli, dall’abbigliamento del personale alla gestione del menù, dalla qualità delle pietanze alle tempistiche: nulla deve essere lasciato al caso.

Cercate di non essere ripetitivi e inventate ogni volta qualcosa di nuovo per i vostri clienti. Se non siete in grado di creare le giuste scenografie con fantasia e originalità, forse sarebbe bene rinunciare fin dall’inizio. Questo ambito della ristorazione non è per tutti, dal mio punto di vista.

Ogni momento del servizio deve concepito come una sorta di show, un’esibizione volta a stupire gli ospiti presenti. Il cliente ha concordato con voi ogni singolo dettaglio dell’evento? Ottimo, allora non solo dovrete riuscire a soddisfare le sue richieste, ma anche spiccare con qualche particolare a sorpresa.

Quando si chiude la cerimonia, ad esempio, potreste scegliere una location diversa per il taglio della torta e arricchire il banchetto con cascate di cioccolato fuso in cui intingere la frutta fresca, il tutto accompagnato da un piccolo concerto musicale. La creatività non ha limiti, siete d’accordo?

ristorazione

Conclusioni

Nonostante il periodo economico non troppo favorevole, il mondo della ristorazione offre ancora ottime opportunità di guadagno. Dovrete essere aperti ai cambiamenti, distinguervi dai concorrenti e tenervi costantemente aggiornati sulle evoluzioni del settore. Solo così riuscirete a raggiungere mete davvero ambiziose.

Avete trovato interessanti spunti di riflessione in questo articolo? Spero di sì e attendo un vostro commento qui in basso. 🙂

Infine, vi suggerisco di leggere un mio precendente articolo sullo stesso argomento: Le Nuove Frontiere della Ristorazione

Pensa in Grande!

Alessandro Ferrari


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *