Lead Generation con Linkedin – La Guida Definitiva di Alessandro Ferrari

26/11/15 14.32 / pubblicato in Strategia Online, Tecniche di Vendita e Negoziazione da Alessandro Ferrari

lead-generation-linkedin

 

Lead Generation e Linkedin sono una accoppiata vincente per generare opportunità di business di alto livello. Oggi scoprirai perché e come usare al meglio Linkedin per fare lead generation.

 

Ci sono un sacco di social network perché preoccuparci anche di questa “ennesima rottura”?

In fondo Facebook ha oltre 1,3 miliardi di utenti, Google Plus ne ha 1,6 miliardi, Twitter ne conta 650 milioni e Instagram, 300 milioni.

Abbiamo bisogno anche dei 200 milioni di utenti di Linkedin?

Voglio darti un dato in più.

Nonostante i numeri degli utenti, Linkedin ha una revenue di 1,75 miliardi di dollari mentre gli introiti generati da Twitter ammontano a “soli” 664 milioni di dollari. Nulla a confronto con i 7,8 miliardi di dollari di revenue che ha Facebook, è vero…ma nonostante ciò…

...Linkedin è molto probabilmente il miglior strumento per trovare concrete opportunità commerciali e di business. A differenza degli altri social network, su Linkedin puoi trovare influencer, imprenditori, responsabili commerciali e altre persone che contano. In altre parole, su Linkedin trovi i veri decision maker.

Sei ancora dell’idea che Linkedin non sia adatto a te? Non la penseresti così se sapessi che l’84% delle aziende che ha usato Linkedin negli ultimi 2 anni ha favorito di un notevole incremento delle vendite, degli utili e principalmente della propria brand reputation.

Oggi ti spiegherò di più sul network professionale più importante del mondo, scoprirai perché, quando e come usarlo.

 social-business-startup-alessandro-ferrari

 

Quando Usare Linkedin  per Fare Lead Generation

Innanzitutto siamo d’accordo che se parliamo di Linkedin parliamo di business e non di perdere tempo online.  Non possiamo aspettarci di usarlo nello stesso modo di Facebook, condividendo video divertenti o pubblicando l’ennesima foto di gattini innocenti, a meno ciò non si riferisca alla tua attività commerciale.

Come già detto, questo social è frequentato da persone che contano e quindi non vorrai senz’altro farti notare come “poco professionale”.

Essendo uno strumento di lavoro, utile per generare rapporti professionali e commerciali, su Linkedin puoi trovare moltissimi cacciatori di teste in cerca di estendere la propria rete di contatti con i migliori professionisti del settore.

Per questo gruppo di utenti, i professionisti fungono da materie prime che rivendono alle aziende in cerca di talenti.

Alla stregua di Facebook, le aziende possono essere presenti su Linkedin come pagine. Se sei un imprenditore, ti consiglio di creare la tua pagina aziendale Linkedin che userai per migliorare la tua brand reputation e per migliorare i contatti con i tuoi clienti e dipendenti.

Ricorda che Linkedin non è uno strumento da usare una volta ogni tanto, bensì, ultimato il tuo profilo e la tua pagina aziendale dovrai aggiornarlo giornalmente. Basteranno pochi minuti tutti i giorni per costruire la tua credibilità e reputazione.

 

Come usare Linkedin per trovare clienti e costruire opportunità di business:


Il Profilo Linkedin

 

profilo-linkedin

 

Non sono ancora stanco di ripeterti quanto sia valido ed efficace Linkedin per trovare clienti.

Se è vero che nel mondo reale la maggior parte dei clienti si costruisce attraverso il passaparola, su Linkedin possiamo contare su molte bocche che possono parlare bene di te. Ovviamente dovrai costruire la tua credibilità attraverso un marketing efficace.

Il primo consiglio che ti do è quello di dedicare un po’ di tempo alla realizzazione del tuo profilo. Il profilo rappresenta il primo ostacolo che un utente incontra prima di decidere se entrare in contatto con te oppure no. Non devi pensare a Linkedin come ad un curriculum online, e sebbene arricchito delle tue esperienze dovrebbe essere più affine alla lettera motivazionale ed espresso in prima persona singolare.

Nella tua pagina di profilo trovi inoltre una sezione chiamata “Summary”. Riassumi li dentro l’essenza dei tuoi servizi, la tua mission o la tua unique selling proposition.

Sei un esperto di un particolare settore? Questo è il posto giusto per dirlo e per definire il tuo livello di esperienza. Compila e tieni aggiornata la sezione delle skill. Fai un passo indietro e cerca di vedere il tuo profilo dal punto di vista di un cliente che cerca la soluzione ad un problema. Le persone fanno affari con le persone non con le aziende, per cui è importante che il profilo sia curato, che ci sia una tua foto formale e non il semplice logo sgranato della tua attività.

Connettiti solo con le persone giuste costruisci relazioni basate sulla credibilità con le persone che possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi. Su Linkedin la credibilità si basa anche sui dettagli e dimostrando che tu sei capace nel fornire le soluzioni che stai promettendo.

 

Questo è il mio profilo Linkedin: https://it.linkedin.com/in/alessandroferrari 

 

La Pagina Aziendale Linkedin

 

pagina-linkedin

 

Diversamente dal profilo, una pagina professionale Linkedin deve includere informazioni sui prodotti e servizi offerti. Parti dai prodotti migliori o dai servizi per cui ti senti più qualificato. Ricorda sempre di essere onesto per poter continuare a trasmettere credibilità ed estendere il tuo network.

Chiedi ai tuoi dipendenti di connettersi con te e identificali come tuoi dipendenti. In qualità di collaboratori potranno aiutarti a rispondere a richieste da parte dei clienti e aumenteranno il valore percepito della tua struttura aziendale.

La pagina aziendale dovrebbe essere curata nell’aspetto e aggiornata nei contenuti, con il sito web di riferimento in evidenza.

 

Questa è la mia pagina aziendale: https://www.linkedin.com/company/alessandro-ferrari 

 

I Gruppi di Linkedin

 

gruppi-linkedin

 

I gruppi sono uno tra i migliori strumenti offerti da Linkedin per costruire legami e rimanere aggiornato.

Puoi considerare i gruppi come un network indipendente. Segui i gruppi più inerenti alla tua sfera di interesse professionale per tenerti aggiornato e usa gli altri che reputi interessanti per promuoverti e pubblicare i tuoi messaggi. Coinvolgi e fatti coinvolgere nelle discussioni ma comunica sempre con l’intento di creare legami ed evita atteggiamenti da “gallo del pollaio”.

Il gruppo può essere anche un punto di partenza per venderti. Un tuo cliente potrebbe cercare la soluzione al suo problema proprio all’interno di un gruppo e decidere di contattarti perché apprezza il tuo stile o l’esperienza che dimostri.

Quando sei pronto potrai dare vita al tuo gruppo personale. Creare il tuo gruppo personale ti permetterà di mostrarti come un vero leader e quindi aggiungere valore ai servizi che proponi.

 

Dai uno sguardo ai miei gruppi su Linkedin:

Inbound Marketing - Formazione e Strategia

Asso della Vendita

 

Linkedin Pulse

 

pulse-linkedin.png

 

Hai mai sentito parlare di Pulse? Posso assicurarti che è uno strumento straordinario per ottenere maggior visibilità e rafforzare la tua figura professionale, oltre che la brand awareness della tua azienda.

Cos'è Pulse? È semplicemente la piattaforma di blogging integrata su Linkedin. Grazie ad esso potrai pubblicare contenuti relativi al tuo settore professionale che arriveranno direttamente attraverso una notifica a tutti i tuoi collegamenti. Interessante, no?

In più tutto quello che pubblichi tramite Pulse viene indicizzato dai motori di ricerca come Google.

Utilizzare Pulse è davvero semplice ed immediato. Basta cliccare sul pulsante Publish a Post e potrai iniziare subito a scrivere il tuo articolo. L'editing è molto intuitivo e permette di inserire immagini, link, video e tags proprio allo stesso modo di un CMS come wordpress. 

L'unico tasto dolente è che in Italia non è ancora disponibile e per utilizzarlo occorre settare l'inglese come lingua predefinita del proprio profilo Linkedin. Ma in fin dei conti non è poi un grande problema!

Io utilizzo moltissimo Pulse e ne sono molto soddisfatto, anche perchè direttamente dal tuo profilo puoi tenere sott'occhio l'andamento della visibilità di ciascun contenuto pubblicato:

 

pulse-post

 

In più i tuoi collegamenti potranno mettere like e commentare i tuoi contenuti, favorendo così la massima interattività.

Cosa centra Pulse con la lead generation? Se ci pensi bene ha una potenzialità incredibile! Infatti oltre ad accrescere la tua autorevolezza come esperto del tuo settore, potrai anche inserire direttamente nei post delle CTA (Call To Action) per fare lead appunto. Un gioco da ragazzi, no? 

Se ancora non conosci Pulse, ti consiglio di darci uno sguardo, i vantaggi sono davvero molti e soprattutto assolutamente gratuiti.

 

Usare Linkedin per Trovare Clienti e Generare Opportunità di Business

Applica i consigli che ti ho dato perché sono indispensabili se vuoi iniziare a creare nuove opportunità e generare clienti. In prima battuta diciamo che generare lead significa generare interesse. Puoi generare interesse mostrando sul tuo profilo Linkedin quello che sai fare, pubblicando una serie di case history con cui dimostri (credibilità) come hai risolto i problemi di alcuni clienti o semplicemente pubblicando guide che aiutano a risolvere dei problemi specifici.

Le persone che cercano soluzioni ai propri problemi e trovano il tuo profilo inizieranno a studiarlo a fondo. Per questo motivo è molto importante che non ci siano incongruenze, che sia estremamente curato e che ci siano referenze positive.

Se le risposte a tutto ciò saranno positive allora molto probabilmente arriverai ad una conversione, trasformando il prospect in un cliente.

Ricorda che se l’84% delle aziende che ha usato internet negli ultimi 2 anni ha avuto vantaggi rilevanti, anche tu ne avrai.

La parte più difficoltosa nel trovare clienti con Linkedin è apprendere l’abitudine di lavorare giorno dopo giorno alla costruzione della propria brand identity e credibilità, aggiornando il profilo e aggiungendo le case history. Ma se saprai porre davanti a te i tuoi desideri e gli obiettivi professionali che intendi perseguire, tutto risulterà più semplice grazie a una buona dose di motivazione.

La motivazione è alla base di qualsiasi successo. Ecco perché dedico tutto me stesso all’evento Focus Day che tengo annualmente. Se stai cercando la spinta motivazionale e gli strumenti necessari a raggiungere i tuoi obiettivi non devi assolutamente mancare!

 

Conclusioni

 social-business-professional-alessandro-ferrari

 

Linkedin è il miglior strumento per poter generare opportunità professionali e commerciali ma è necessario un piccolo sforzo da parte tua per tenerlo aggiornato.

 

Prepara il tuo profilo Linkedin seguendo questi passi:

  • Inserisci una foto professionale
  • Compila la parte relativa al riassunto sintetizzando in quell'area ciò che fai.
  • Fatti percepire come un esperto di settore
  • Parla sempre in prima persona singolare
  • Non usare Linkedin come un curriculum online

 

Prepara la tua pagina aziendale seguendo questi passi:

  • Sii onesto e trasparente
  • Promuovi i tuoi servizi/prodotti partendo dal migliore
  • Estendi la rete con i contatti dei tuoi dipendenti
  • Riporta al tuo sito aziendale

 

Ti segnalo inoltre anche questi altri interessanti post sulla tematica Linkedin:

Linkedin: tutti i Segreti di un Profilo Vincente!

9 Dritte su Linkedin per il tuo Personal Branding

 

Ti piacerebbe saperne di più sul mondo delle vendite e della Lead Generation? Dai uno sguardo ai miei workshop più esclusivi:

Tecniche di Vendita: Negoziare e Vendere da Professionista

Social Business - Startup

Social Business - Professional

Inbound Marketing per le PMI

 

Guida_Tecniche_Vendita

 

Pensa in Grande!

Alessandro Ferrari

 

Potrebbero interessarti anche:

Come Creare Newsletter Coinvolgenti e di Successo

Newsletter e DEM (Direct Email Marketing) sono gli strumenti principali attraverso cui fare email marketing. Nello specifico, la prima si caratterizza per la diffusione di contenuti informativi utili al tuo target con cadenza periodica.

Se già utilizzi la newsletter come strumento di promozione del tuo lavoro o stai pensando di intraprendere questa strada, hai fatto di certo una buona scelta, ma attenzione: affinché la tua strategia porti a dei risultati è importante sapere come creare newsletter che siano in grado di stimolare il tuo target.

Leggi l'articolo completo

Mobile Marketing: una Sfida per le Aziende del Futuro

"Il mobile rappresenta il futuro", disse Eric Schmidt nel 2010, ai tempi CEO di Google, preannunciando ciò che sarebbe accaduto dopo pochi anni.

E aveva proprio ragione! L'esplosione di smartphone e tablet ha cambiato radicalmente le regole del marketing, creando nuove modalità di comunicazione con gli utenti.

Leggi l'articolo completo

Come Indicizzare un Sito Web

Probabilmente se leggi questo blog è perché sei interessato a vendere di più, non è così?

Alessandro ti ha parlato più volte dell’importanza della strategia di Inbound Marketing per pubblicizzare la tua immagine, rafforzare il tuo brand e vendere online i servizi o i prodotti che proponi.

Leggi l'articolo completo